Cerca nel blog

lunedì 1 febbraio 2010

Due letti per un Marito con Barbara Chiappini, Gino Cogliandro e Guido Palliggiano

da " il quotidiano della Basilicata"


Bravi gli attori, esilarante l'intreccio
Tutto esaurito per Barbara & Co.

di Francesco Altavista

Sasso di castalda - Tutto esaurito al Teatro “Mariele Ventre” di Sasso . Teatro gremito per lo spettacolo scritto dalla penna sagace di Guido Palliggiano: “Due letti per un marito “, opera che ha divertito con una serie di intricate ed interessanti metafore unite a delle immagini pirandelliane . L’amore, la gentilezza, la cura delle persone insieme alla verità assumono un valore relativo: la menzogna paradossalmente è più reale della verità. Un commedia che con straordinaria audacia non ha paura del tema sessuale, si trasforma in alcuni momenti in sitcom in altri mostra i migliori elementi della commedia sexy all’italiana. Sorprende piacevolmente a metà della prima parte dello spettacolo, l’uscita in lingerie della bella Barbara Chiappini, nella commedia una trasgressiva spagnola che però spesso perde l’accento tipico della lingua neolatina. I merletti, un corpo mediterraneo di indubbia avvenenza e ciò che si vede sia al lato A che al lato B creano un sicuro momento di stasi commemorale sia nel pubblico maschile in devota contemplazione che nel pubblico femminile incomprensibilmente estasiato. Presenti che si perdono nei artifici scaltri del copione che da metafora sessuale, passa in un attimo a quella della vita e poi ad un'analisi antropologia e filosofica dei comportamenti umani. Due matrimoni incompleti che creano una serie divertente di intrighi; interessante la scelta di Mara Ottaiano come Bice la prima moglie del protagonista: la donna bionda ,comprensiva, materna e non trasgressiva che però dotata di una bellezza almeno pari a quella dell’altra protagonista e capace di indossare una vestitino molto corto nella prima parte e un tailleur mozza fiato nella seconda, riesce a tratti ad oscurare piacevolmente la storia e gli altri personaggi, tra cui anche l’esplosiva Barbara Chiappini, rendendo ancor più pirandelliana la situazione. Ottima la prestazione di Guido Palliggiano e il grande Gino Cogliandro. Ottimo il voto anche per Arduino Speranza, Salvatore Esposito e Ida Anastasio. Il gentilissimo e bravo Gino Cogliandro si intrattiene a fine spettacolo per qualche battuta con il quotidiano.
Il copione?
è un buon testo – dice – perché è un copione scritto pensandoci su, riflettendoci, cercando di essere moderno ed attuale. Questo è un ottimo copione perché abbraccia un po’ tutta la fascia di età degli spettatori .E’ scritto con intelligenza da un uomo che sa usare molto bene la penna.
Un giudizio da esperto attore su Barbara Chiappini e l’uso della sua bellezza?
La bella attrice spinge sia la stampa, il pubblico e gli addetti ai lavori a venire a teatro. Molto spesso, però l’avvenenza non si sposa con la qualità . Barbara è un caso più unico che raro. E’ una ragazza molto bella naturalmente, molto disponibile, molto simpatica e una grande professionista e si è impegnata moltissimo nelle prove, credo che sul palcoscenico stia dimostrando che non gioca a fare la bella e basta ma è un attrice consapevole di quello che sta facendo

1 commento:

Aldo ha detto...

franco.... mi viene da dire due cose???
la prima è che purtroppo sono arrivato tardi venerdi sera e non sono riuscito a vedere lo spettacolo... un gran peccato perchè mi hanno detto che era bello davvero.
secondo... te che intervisti la chiappini nOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!
LA BELLA E LA BESTIA heehheehe ciao ciccio bello
baci
aldo